Nel mezzo del cammin...

…del nostro mercato: forse un pò di più di metà! La formazione dell'anno scorso vede presenti Capitan Gentile e Brunito Cerella, transato Ragland, mentre Moss e James non appaiono più nella pagina Team del sito ufficiale Olimpia . Melli lo si voleva ma lui ha fatto un'altra scelta all'estero, in Germania, presso il Bamberg guidato da Coach Trinchieri dove in Eurolega si troverà contro il Banco di Sardegna. Così come Milano avrebbe voluto concludere con Datome che però ha scelto Istanbul e un altro coach storico come Obradovic. Da questi due dinieghi sono partite le nuove scelte di mercato: due ali grandi come McLean e Macvan, entrambi in grado di giocare sotto ed il secondo anche con un buon gioco e tiro perimetrale. Due centri puri : Cervi, che con Repesa potrebbe fare il salto definitivo di qualità, ed il ritorno di Lawal (Gani, quello dell'ultimo scudetto) che sono entrati nel roster milanese. Mentre nel ruolo di playmaker, lasciato scoperto da Hackett e Ragland, sono arrivati il vicecampione d'Italia Cinciarini, l'ex juniores Olimpia Amato ed il fedelissimo di Repesa Oliver Lafayette. Ora due spot vanno coperti, il centro titolare e l'ala o piccola o grande, dipende da come Repesa vorrà far giocare Gentile. Lavori in corso insomma, anche se lo scheletro della squadra è fatto.

Snoopylavoriincorso

E' pigrizia?

...quando ti occupi contemporaneamente di un pò di cose, capita che ti dimentichi o posticipi le tue e così è successo per questo blog. Ci sono state vittorie entusiasmanti ancorchè sofferte come quella sul Panathinaikos e altre figlie di un mix di stanchezza e relax immotivato come quello odierno su Venezia. Ma comunque son vittorie e sempre più importanti: ora è finita la striscia casalinga di partite e bisognerà farsi valere in terra altrui, come il palazzo di un Olympiacos orfano felice di Spanoulis... Hackett è carico come una mina, così come Melli e Cerella. Samuels è tornato a giocare come sa e Gentile è sempre più un fattore in quasi tutte le partite. Jerrells rigenerato dall'arrivo del forlimpopolese e Lawal con Wallace presidiano le aree intimidendo come pochi. Insomma, in mano abbiamo buone carte, speriamo di giocarcele bene.

Read More…