Cerella

Euronega

Il solito centesimo per fare la lira (adesso Euro…). La squadra gioca nel modo giusto, difese tignosissime, arbitri in metro eurolega ma con diverse sbavature, tipo il tecnico affibbiato a Banchi per una chiamata tattica alla squadra presa per protesta, Ivkovic che gioca a scacchi con l'allenatore dell'Olimpia trovando sempre le contromosse efficaci alle scelte milanesi… Insomma una gran bella partita purtroppo finita male, con un Hackett che aveva giocato magnificamente sino all'ultima azione, dove, invece di puntare il lungo che gli era finito davanti grazie ai cambi di marcatura e forzargli un fallo ha tentato l'avventura della tripla, battezzato dallo spazio concessogli dal giocatore turco, con l'esito che sappiamo. Peccato, ora devono giocare con la mente libera, anche in trasferta, e magari qualche sorpresa può ancora capitare… La squadra può correre e invece di ingolfarsi nei soliti pick&roll seguiti da uno contro cinque , essere mortifera in transizione.

microcamera

Due settimane di silenzio

...durante le quali sono successe un pò di cose. La contestazione in seguito alla Coppa Italia di una parte degli ultrà, e sottolineo una parte, perchè se è diritto universale la critica è altrettanto tale anche il rispetto reciproco e interrompere un allenamento invadendo l'area di gioco non mi risulta essere particolarmente rispettoso nei confronti della squadra. Infatti la risposta dei tifosi "veri", non "professionisti", si è sentita al PalaDesio dove il sostegno del pubblico c'è stato alla faccia di chi avvalla diritti di primogenitura sul sostegno della squadra dall'inizio alla fine. La squadra ha risposto a modo suo, con una partita quasi perfetta: Langford monstre, Samuels ottimo anche se penalizzato dai falli quasi subito, Melli oltre le statistiche fenomenale, Jerrells un killer e Cerella quello che interpreta maggiormente lo spirito delle scarpette rosse. Nonostante quell'aria da fotomodello è una tigna pazzesca in difesa... Ora vediamo che succede in campionato...

Read More…