Il Settimo Sigillo?

NIente di così drammatico come la partita a scacchi tra il Cavaliere e la Morte, ma l'intensità non è stata così lontana in gara 6… Una partenza con mani gelide e mannaie rotanti al punto che il primo canestro su entrata di Logan è stato fatto dopo 3'35" in cui il rumore più udibile era lo "steng" del pallone sul ferro e gli schiaffi che volavano sui contatti tra i giocatori. Un primo proseguimento sembrava affossare Milano con i giocatori del Banco a fare il bello e cattivo tempo sino ad arrivare ad un -14. Questa volta, toccato il fondo, invece di scavare abbiamo preso la spinta sufficente per riemergere e cominciare a menare le danze. Difesa dura, con i tempi giusti, un paio di zone che hanno spinto i sardi a forzare le conclusioni, le nostre che invece entravano e Capitan Gentile sugli scudi a guidare l'arrembaggio. I rampini agganciavano la nave sarda con un canestro su assist di Melli a Samardo Samuels. Da qui comiciava a girare Milano e ad andare in ansia Sassari, anche se per la fuga bisognava aspettare ancora un poco, il 29' minuto una sequenza Gentile-Samardo-Gentile- Brppks e ancora Samardo, con ciliegina di Moss e decorazione da 3 di Marshon Brooks e il +12 è bell'e confezionato. Un pò di su e giù ma non preoccupante e sopratutto sotto controllo sino ad arrivare al finale 67 a 74 con la sensazione che "A volte ritornano…" non sia solo un film horror ma magari il lieto fine sia dietro l'angolo…

settimo-sigillo