La matematica è un'opinione

Se facciamo i conti di quante partite rimangono e di quanto sono distanti le dirette inseguitrici allora la matematica non è confutabile, mentre se guardi le cifre dell'ultima partita contro Roma, qualche dubbio ti rimane. Il tabellino dice 21 punti di forbice tra noi e loro, ma dice anche 2 su 19 da tre (!). E' anche vero che se leggi sotto la stessa voce le percentuali romane, la cifra è pari all'8% con 2/25… E' il tipo di partita in cui affermare che le difese hanno fatto la differenza, non è solo un modo di dire: poi c'è il centrone a fine contratto (speriamo che si mettano d'accordo per il rinnovo) che con un 7/9 da sotto ha spostato in ogni senso gli equilibri. Altra voce che fa pendere il bilancino dalla parte delle "difese" è quella delle palle perse in casa Acea, ben 17 contro le 11 milanesi. Ma al di là delle cifre, se avete visto le immagini della partita, non c'è mai stata l'impressione di un break tra le due squadre, eppure, alla fine lo score recita 77 - 56 per l'Olimpia…